sabato, aprile 05, 2008

MANTOVA - GLI SKETCH - CASERTANO


Diciamocelo chiaramente.
Giampiero Casertano è un immenso.
Non solo è un grande disegnatore. E' anche un geniale sceneggiatore del disegno.
La costruzione delle sue tavole, le inquadrature che riesce a porre in essere, il tratto pulito e grottesco allo stesso tempo, ti conquista fin dalla prima linea.

Incontralo a Mantova è stato un onore ed un piacere.

Non so se tutti i lettori di questo Blog possono capire l' importanza che questo uomo ha avuto per il Fumetto in Italia.

Casertano faceva parte di quel mitico, embrionale gruppo che salvò il fumetto Italiano
(Non tanto come forma d' arte, senza tralasciare questa notevole parte del suo contribuito artistico, ma piuttosto come Media Comunicativo) attraverso quel fenomeno editoriale che fu Dylan Dog.

In un periodo in cui nelle edicola usciva pochissimo ed eravamo molto lontani dao 25.000 albi da libreria dei nostri giorni, Dylan Dog diede una TORMENTA di novità ( dire ventata sarebbe troppo poco) e rilanciò un settore che, neanche con troppo demerito, ristagnava.

Opere come Attraverso lo specchio, Memorie dall' invisibile, Il signore del Silenzio, Dopo Mezzanotte, anche se forti della sceneggiatura di un sempre ottimo Tiziano Sclavi, non sarebbero le Pietre Miliari della storia del Fumetto Italiano ( e NON) senza la forza grafica, mai doma, sempre più incisiva vignetta dopo vignetta, del grande Casertano.

Di tutta la sua notevole produzione, penso sia doveroso segnalare, il volume John Merrick di cui trovate sotto la copertina della rarissima edizione:



Si tratta di una geniale intuizione dei due autori di Dylan Dog.
La serie ( purtroppo incompiuta) avrebbe dovuto raccontare le avventure di un medico vissuto nell' ottocento.

Il protagonista si sarebbe dovuto muovere tra Freak e situazioni sociopolitiche reali, ma assolutamente assurde agli occhi di un lettore moderno, intervallate con contesti totalmente inventati.

La particolarità dell' opera stava proprio nella sfida al lettore, che avrebbe dovuto intuire quali delle notizie riportate nell' opera erano false e quali, incredibilmente, vere.

Purtroppo il progetto naufragò e tutto ciò che ci resta è lo splendido volume della R&R Editrice che ci presenta le tavole di Casertano e la sceneggiatura, da cui esse derivano, di Sclavi.

Oggi, grazie alla illuminata gestione della RenoirComics potete gustarvi nuovamente il tratto di Casertano, grazie a Decio ( di cui vedete sotto la copertina)

Il volume è veramente ottimo. Immancabile nella libreria di ogni appassionato.
Se poi volete incontrare il sempre ottimo Giampiero, scopro visitando il sito della Renoir che Venrdi 18 aprile sarà a Milano, presente ad un incontro.
Qui maggiori Info.
Se ci andate, salutatemelo. E lodatelo. Lodatelo. Lodatelo. Se lo merito. E il suo ego ne gode!

Ancora rido da quando a Mantova gli ho sentito dire:

"LASCIATE CHE I LETTORI VENGHINO A ME"

IL GLIFO

1 commento:

Ed! ha detto...

AARGHHHHH!!!!! UN CASERTANO! UN CASERTANO AUTOGRAFATO CON DEDICA!!!! ARGHH!!! TI ODIO MALEDETTOOOO!

per dispetto non leggerò il tuo post!


Adieu.
Firmato Loscansafaticheunpardepalle. :asd:


P.S.: non è vero, ho letto il post e quoto queste parole:
"Opere come Attraverso lo specchio, Memorie dall' invisibile, Il signore del Silenzio, Dopo Mezzanotte, anche se forti della sceneggiatura di un sempre ottimo Tiziano Sclavi, non sarebbero le Pietre Miliari della storia del Fumetto Italiano ( e NON) senza la forza grafica, mai doma, sempre più incisiva vignetta dopo vignetta, del grande Casertano."
verissimo.
Casertano è tra i pochi tra l'altro in casa DylanDog a non aver mai perso la mano e a lavorare tutt'ora con grande cura.