giovedì, dicembre 30, 2010

GLIFO AWARDS 2010 ovvero SERIE TELEVISIVE!

Preparatevi.
Post come questo spunteranno come funghi nelle prossime 12/24 ore.

Perchè l'uomo abbia bisogno di fare le sue personali classifiche è un mistero che non riuscirò mai a svelare ma che mi coinvolge, come personaggio secondario di quarta fila. 

"C'era anche il Glifo tra i tanti che redigevano quelle inutili classifiche"

diranno un giorno gli storici.

Fin da allora però, siamo liberi fare un po' come cazzo ci pare, perciò cerchiamo di rispondere alla domanda che attanaglia la mente dell'uomo fin da quando andavano in onda i Jeffersons:

QUALE E' LA MIGLIORE SERIE TELEVISIVA VISTA QUEST'ANNO? 
 (E con vista, intendo vista da me, sia chiaro...)

Se avessi dovuto decidere a gennaio la mia scelta sicuramente sarebbe ricaduta su LOST (ricordate LOST?)


Non avevo ancora visto il finale.
Ma dato che Lost è la realtà narrativa che più si avvicina alla recente mancata caduta del governo
(Non si parlava d'altro, la sua conclusione ha deluso tutti, nessuno ci ha capito nulla, nessuno ne vuole più parlare perchè provoca un senso di malessere generale, lascia in bocca la sensazione di una grossa opportunità spreacata) posso tranquillamente modificare la mia risposta.
(N.B.: Ehi...gente...lo vedevate tutti Lost. Non potete fare finta che non sia successo nulla.
Si lo so. E' stato un shock terribile per come è finita e non ci volete pensare perchè è come ragionare sui viaggio nel tempo.....il cervello ti va in pappa.
Ma è esistita. Vi do ancora una decina di anni per metabolizzare la botta ma verrà un giorno in cui dovrete essere abbastanza forti da affrontare ciò che è successo. Lo so io e lo sapete voi. Ci hanno preso per il culo per sei anni. Iniziate ad accettarlo.)

Se me l'aveste chiesto dieci giorni fa vi avrei risposto senza esitare CHUCK

Chuck ha tutto ciò che io cerco in 40 minuti di relax che non mi faccia sentire in colpa per aver sprecato il mio tempo.
Sostanzialmente è un remake di questo piccolo grande gioiello Disney delle anni '80
che, non ce lo scordiamo, ospitava un giovanissimo Kurt Russel e un intramontabile Cesar Romero cioè il miglior Joker di tutti i tempi (nonostante l'ottima concorrenza!)
Ma sto divagando.
Chuck parte da Un Computer con le scarpe da tennis e lo fonde con True Lies, i film di Bruce Lee e quelli James Bond.
Il tutto riuscendo a farti ridere, sorprenderti e offrirti uno dei fratelli Baldwin che recita alla perfezione (che non è poco!!).
Anche il sistema a cliffhanger  che abitualmente conclude gli episodi (soprattutto nelle prime stagioni) è ben usato e vi obbliga ad iniziare a vedere le puntate solo quando le avrete tutte. Spettatore avvisato....
Ora, non saprei dirvi esattamente che genere è. E' un genere che io amo però.
Non c'è   un termine inglese che lo riassume e il latino non è sopravvissuto abbastanza per poterlo sintetizzare.
Magari voi che siete più anglofoni di me sapere dirmi come si traduce
"Serie televisiva dove c'è un ragazzo/a sfigato che non ha espresso il suo potenziale/non è felice anche se crede di esserlo ma che alla fine si rivela il più fico di tutti grazie alle sua qualità positive e si becca anche la bella ecc. ecc. ecc."
Ecco, io sono per i telefilm buonisti.
Mi piace The Shield.
Lo capisco che è ben recitato.
Dinamico.
Adrenalinico.
Innovativo e sperimentale nella regia.
So che The Shield è qualitativamente superiore a Chuck nella stessa misura in cui un orso è più forte di un koala nella lotta.
Ma serie come Chuck non solo mi piacciano. Mi mettono di buon umore.
Quindi ve la consiglio. Non fosse altro per lei....

...che se la guardi troppo ti fanno male gli occhi.

MA NON E' CHUCK LA SERIE VINCITRICE DEL GLIFO AWARDS 2011 SERIE TV BENSI'


Ho scoperto Community negli ultimi 10 giorni.
E' perfetta.
Perfetta.
Ora, non ha importanza se siete lettori fissi o occasionali di questo blog.
Se vi piace come scrivo o meno.
Se vi sto simpatico o se mi odiate.
Non ha importanza. Ma  GUARDATE questa serie.
Se vi è piaciuto Friends, se mi è piaciuto M.A.S.H, se vi è piaciuto Lost, se vi piaccino i Film, se vi piacciamo le donne, gli uomini, il cibo, le passeggiate, lo stare fermi in casa, il cucito, i fumetti, la lirica, il tennis, le foche, il parmigiano sulle lenticchie, le provette, wikipedia, il fumo, la vita sana...ma anche se non vi piacciono....insomma se avete  un MINIMO di gusto per qualunque cosa GUARDATE QUESTA SERIE.
Non difetti, se non di non avere un numero illimitato di puntante. Per ora.
Gli attori sono perfetti. Sono TUTTI bravi. TUTTI da Emmy.
I personaggi della serie sono ciò di più ideologicamente scorretto e frustante si possa raccontare con ironia.
E I dialoghi sono al fulmicotone...cosa significa Fulmicotone?

La scoperta della nitrocellulosa risale al 1845 ad opera di Christian Friedrich Schönbein. Nacque in Germania nel 1799, laureatosi in chimica e divenuto famoso nel 1840 per la scoperta dell'ozono, si affacciava in quel periodo ad nuovo campo della chimica, la chimica organica. Da più di un secolo i chimici sperimentavano per trovare nuovi esplosivi, è doveroso citare alcuni esempi: xiloidina 1832 ad opera del francese Henri Braconnot, combinando l'acido nitrico con amido o fibre di legno; il nitrobenzolo 1834; la nitronaftalina 1835; la nitramidina 1838 ad opera del chimico francese Theophile Jule Pelouze trattando carta e cartone con acido nitrico; l'acido picrico la cui formula venne identificata nel 1841 ottenutolo per reazione sul fenolo ma scoperto già nel 1741 dal chimico tedesco Glauber facendo reagire l'acido nitrico su sostanze organiche come seta e resine vegetali. Questi composti avevano fondamentalmente due limti che impedirono il loro utilizzo come surrogato della polvere da sparo: per alcuni il costo che si sarebbe dovuto sostenere per una produzione su vasta scala e peggio, risultavano tutti composti troppo instabili per un uso militare. Senza dubbio influenzarono le ricerche di Schönbein consolidando l'uso dell'acido nitrico.
Schönbein iniziò a compiere ricerche e numerosi esperimenti, mescolando però l'acido nitrico con acido solforico il quale doveva assorbire l'acqua che si sviluppava nelle reazioni. Questa miscela viene chiamata miscela nitrante. Schönbein fece reagire la sua miscela nitrante su carta, la quale diveniva impermeabile e traslucida  e risultava esplosiva. Quindi essendo la carta a quei tempi prodotta con fibre derivanti da stracci, Schönbein decise di partire dalle singole materie prime. Fece reagire la sua miscela di acidi su canapa, lino, e cotone, proprio quest'ultimo che dapprima pareva inalterato, ad un esame più attento si rivelava più ruvido e dalla consistenza setosa; scoprì che colpendolo con un martello esplodeva ed a contatto con un filo rovente poteva essere incendiato. Il composto prendeva il nome di cotone fulminante o fulmicotone, essendo ottenuto dalla nitrazione della cellulosa viene comunemente chiamato nitrocellulosa.
Poi non dite che su questo blog non imparate nulla...

Ma dicevamo di Community...
La regia è di un livello così altro che ogni tanto la fa il tizio dell'acqua levissima!
Non c'è un inquadratura inutile, non c'è un dialogo che non funzioni.
Non c'è una puntata che non rivedresti.
Ma soprattutto, per la prima volta in infiniti telefilm sono riuscito a trovare una crescita caratteriale dei personaggi, che è alla base delle intenzioni della serie.
I personaggi CRESCONO.
L'autore/regista Dan Harmon è riuscito a dare un senso e un anima a quella che sarebbe potuta essere nulla più di un stupida commedia collegiale.
Il concetto di gruppo è così ben spiegato e descritto che sul dizionario alla parole comunità dovrebbe essere inserita la foto della locandina della serie!
I riferimenti cinematografici relativi a film e telefilm e il ritmo incalzante rendono questa serie una di quelle che ti tiene sveglio fino alle 05.00 del mattino nell'ansiosa consapevolezza che non ti basteranno le puntate che hai per soddisfare la tua fame di intrattenimento.
Per me LA serie del 2010.
(e anche qui abbiamo le nostre belle figliole....)


Raccomando anche Fringe, Sherlock e Dr. Who. Tutte meritevole di essere viste.

A presto, con il miglior fumetto 2010!!!

Il Glifo S.1 Ep. 24

8 commenti:

valerio stivé ha detto...

grazzzzzie. mi sa che accolgo il consiglio... ho colpevolmente ignorato entrambe le serie.
sono preso dall'infatuzione per Fringe che tra la seconda e la terza ha avuto un picco qualitativo incredibile, mentre all'inizio lo avevo snobbato.

Andrea Mazzotta - ILGLIFO ha detto...

Ciao Valerio.
Condivido con te il giudizio su Fringe (le prime sette puntante della prima serie erano di una noia mortale ma ora il livello si è decisamente alzato).
Il problema però che Fringe è la versione 2000 di X-Files sostanzialmente.
Bello. Bellissimo. Ma niente di davvero nuovo, neanche a livello di narrazione se escludiamo qualche espediente narrativo.
Chuck, Lost (che il signore lo maledica) e Community sono invece qualcosa di davvero originale.
Cosa non da poco.

valerio stivé ha detto...

sì, fringe ha quell'insormontabile problema con l'originalità e con papà Xfiles :)
ma pian piano mi sono ricreduto e ho cominciato a vederne i lati positivi. le ottime interpretazioni di tutti meno che Pasey, e il fatto che la sceneggiatura non perde mai di vista il filo conduttore, è ben centrata.
please non parliamo di Lost... sono del partito contrario... :)

Anonimo ha detto...

Grazie Mazzotta, sono rimasta da poco orfana di sex and the city e cercavo proprio un sostituto che mi potesse consolare della perdita. Ti farò sapere se ti devo un favore o uno sputo :)

Andrea Mazzotta ILGLIFO ha detto...

Spero che tu mi debba uno sputo, perchè dato che mi sembra un prezzo troppo alto da pagare per una semplice segnalazione di posso dare due schiaffazzi di resto.
:)

valerio stivé ha detto...

Andrea, ritorno su questa pagina per dirti che è colpa tua!
Ora sono addicted to Chuck. Il giorno sono io, ma la notte (guardo chuck a nastro) sono a Burbank... e peggio ancora, mi sono innamorato di Sarah Walker. :)

Andrea Mazzotta ILGLIFO ha detto...

Ciao Valerio,
mi fa piacere che CHuck ti sia piaciuto. Purtroppo intorno a metà della terza avrà un piccolo calo che recupererà solo con le puntate recentissime.
Non mollare però.
A breve scriverò un posti su Californication che è comunque da recuperare e sulla mia ultima passione MISFITS.
Segnatele.

valerio stivé ha detto...

Al momento sono sullo shockante inizio della terza, e sono consapevole che i picchi emotivi della seconda siano ineguagliabili... :( Cmq la sto prendendo seriamente, cioè secondo me, nonostante sembri una cazzata è tremendamente psicologica.
Calif. la guardavo in tv ma non mi prendeva. Misfits devo ancora cominciarla nonostante tutte le buone parole che si sentono, ma mi fa un po fatica.