lunedì, gennaio 16, 2012

COME SCEGLIETE COSA LEGGERE? ovvero INDAGINE SEMISERIA SULLA LETTURA (1° PUNTATA)

Come scegliete cosa leggere? Che criterio usate?

"Leggo quello che mi va" mi direte voi.

"Fortunati" vi chiamerei io.

"Leggo quello che mi va" significa che se una mattina vi alzate dal letto con la voglia di leggere questo...
(Nota: sapete che gli eredi di Erasmo hanno fatto causa a Berlusconi per avergli causato un calo delle vendite del Best Sellers di famiglia grazie al suo citarlo ripetutamente come  libro guida? E' partita una rogatoria internazionale direttamente da Rotterdam - Olanda. Aspettiamo che il parlamento si pronunci)

...vi basterà recarvi nella libreria che, guarda un po', avete sotto casa, andare dal cortese libraio
(stando molto attenti a quello che chiedete e a come lo chiedete, dato che i librai si sono fatti sensibili e lo sputtanamento è dietro l'angolo....qui, quo e qua) e chiedere la vostra copia. Se ve la trovate da soli è anche meglio.
MA ATTENZIONE, perchè proprio oggi su quel tabellone del monopoli che è la vita avete pescato la carta imprevisti e il libro che cercavate non c'è.

Vi toccherà accontentarvi di
che questo lo trovate sicuramente!
Diciamo però che voi sta' ciambella tutto zuccherosa  non c'avete proprio voglia di farla perchè siete o temete di essere diabetici e volete proprio leggervi il libro del buon e vituperato Erasmo.
Allora decidete di fare una passeggiata, dato che avete un giorno libero, e di arrivare all'altra libreria, quella un po' più grande,  che, dai poi non è così lontana...certo dovrete prendere la macchina e fare benzina ma comunque avreste dovuto farla e poi è sempre un piacere andare in una libreria.
E poi  vi sentite comunque fortunati.
Voi abitate in uno dei comuni italiani in cui è possibile trovare una libreria....anzi, più di una! Considerando che in Italia ci sono 8092 comuni e circa 2000 librerie in tutto (Fonte qui) anche ammettendo che non ci fosse più di una libreria in ogni paese dove c'è una libreria, siete uno degli italiani su quattro che può godere di questo prerogativa. 
Vi sentite baldanzosi!
E mentre state per parcheggiare nel mega centro commerciale, pieno di sfigati con lo sketchboard che si fracassano i denti su arzigogolate geometrie da centro commerciale indossando un abbigliamento improbabile come un leader di sinistra che vi evoca vagamente reminiscenze che lobotomia parziale a cui vi siete volontariamente sottoposto per dimenticare gli anni '90 dovrebbe impedire ("ma mi sembra di avere avuto una camicia simile negli anni '90...chissà che fini a fatto...") vi domandate per un attimo se non fosse stato meglio leggere uno dei tanti libri che avete in casa  e non avete ancora incominciato. Ce ne erano tanti che avete comprato o che si viete fatti regalare con entusiasmo....
Ma non c'è più tempo per elucubrazioni. Il vostro nemico è davanti a voi.
Vi aspetta con un falso sorriso (ha 860 uscite di oggi da sistemare e 2000 domande stupide di gente stupida a cui rispondere. Non conta se non fate [o, forse, non pensate di fare] parte dei gruppo dei piallatori di prostata con cui i librai si devono scontrare giornalmente. E' stressato.) e con un arma in mano, che neppure in Star Trek: Voyager l'avete mai vista...
....avete pochi secondi per fare una domanda semplice, intelligente e ben posta. Se sgarrate sarete inseriti automaticamente tra i pialllatori e tra i resoconti comici da scambiarsi con i colleghi a fine giornata.
Quindi, attenti. 
"Cercavo un libro..." e vi siete già fottuti...siete in una libreria? Cosa potevate cercare? Un dodo? Della polenta? Un motocarro a vapore?
E mentre per lei siete diventato FAR, diminutivo di
FARTOOLS Piallatrice d'angolo AG115 500 W Confort-Line CL-X 1102731- Utensile per molare, senza guardarvi negli occhi ma continuando a sistemare una pila di libri che sembra riescano a figliare tra di loro tanto che non finiscono mai,
Nella foto Agatha Christie che cerca di svelare il mistero dei libri che figliano.
vi dice " Non è che vorrei un Dodo invece?"
"Eh? Come scusi?"
"Non, no niente. Mi dica....che libro cercava?"
"No mi spiace. Non c'è. Ma glielo possiamo ordinare. Anzi, aspetti, vediamo se è arrivato tra i rifornimenti di oggi.....ecco...vediamo...no...niente...oggi sono rientrate solo 450 copie di questo....


.....se ha voglia di fare una bella ciambella...."
E mentre pensi che le uova fresche effettivamente ce le avresti anche ma che quasi quasi a questa commessa una piallata sulla faccia gliela daresti, saluti educatamente e riavvolgendo il tuo cavo da piallatrice per collegarti alla presa, saluti e sconfitto torni alla macchina, cercando di non calpestare i denti che i ragazzi con lo sketchboard stanno cercando di recuperare da terra e dal pavimento in cui sono solidamente conficcati.
Sei casa tua ora, con in cuore un sentimento che deambula tra la sconfitta, la rassegnazione e un crescente desiderio di ciambella, mentri  guardi la tua libreria piena di titoli che, si dai, forse potresti leggerti uno di questi, perchè no e all'improvviso, inaspettata come una diarrea dopo giorni di stitichezza, hai un'idea!
Un colpo di genio!

"Ho un problema che nessuno può risolvere....c'è solo una cosa che possa fare....sempre che riesca a trovarli..."

Posso ingaggiare l'A-Team!!!!

No dai, veramente. E' questa l'idea geniale che avete avuto? Ma vaffanculo. Ve lo meritate il libro della Parodi. Incominciate a impastare mentre ve la do io una idea. Usate Internet!
Acquistate on line. Se la vostra libreria non ha il libro, provate su internet.
Andate su Amazon, il sito di Wonder Woman (...questa la capiranno in tre...)
e acquistate il volume. Pagando, salvo promozioni, le spese di spedizione. 
Però....ATTENZIONE: vi svelo un segreto. Il teletrasporto....NON ESISTE! I pacchi viaggiano tramite oscure modalità che antichi sacerdoti chiamati "Postini" tengono ben segrete! 
Creature di indefinite fattezze chiamate "Le Poste" (che suona tipo...le Norne....Le Furie....Le Poste...) smistano, timbrano, soppesano e infine, inviano il pacco a voi destinato...a chi, lo inviano non è dato saperlo. 
Gli dei sono capricciosi e imperscrutabili....se sarete giudicati meritevoli, un dì, forse vicino, forse lontano....ricevete il vostro pacco. 
Ma, sicuramente, non oggi.

Morale del post: voi pensate di leggere quello che vi pare. Ma non è così. Leggete quello che potete quando potete. 
Ci sono infiniti ostacoli che si pongono tra di voi e la lettura di un libro. Primo tra questi, il suo acquisto. 
Abitate in un paese che ha una libreria?
Siete nelle condizioni di raggiungere questa libreria?
La vostra libreria ha il libro che cercate voi?
Non iniziamo neppure a spostare la discussione dai libri a fumetti che poi diventa tutto surreale...

Perciò il Lettore Consapevole tiene SEMPRE con se una buona scorta di libri in casa da leggere, lasciandosi trasportare da quel fiume in piena che è l'acquisto compulsivo.
Il senso di colpa non si applica all'acquisto dei libri. Mai. 
Handelingenkamer Tweede Kamer Der Staten-Generaal Den Haag
Haag, Paesi Bassi
Ah, voi, come me, avete la libreria piena di libri e fumetti che avete comprato e non avete ancora letto, ma nonostante ciò ne continuate a comprare altri? 
Avete finito lo spazio in casa? 
Avete buttato da casa le sedie per fare spazio e vi sedete sui pile di libri?
Non temete. Non siete soli. Ne parliamo la prossima volta....
....intanto riscaldate il forno a 180 gradi, prendente farina, uova, latte, burro e....mentre lo fate...pensate a questa povera donna...
....sono cinque anni che sta dietro a fornelli....mi hanno detto che ammazzerebbe la sorella per un panino alla mortazza....
Il Glifo Cotto e Mangiato
Ps: per la realizzazione di questo post non è stato maltratto nessun libraio. 
Il libraio è una razza sacra, in via di estinzione. Va tutelata e salvaguardata. 
Partecipa anche tu all'iniziativa lanciata dal Faro del Glifo.
Mangiano poco, ti sanno consigliare il libro giusto e male che va gli fai fare le ciambelle.


2 commenti:

illustrAutori ha detto...

grande post... e complimenti per le foto "scaligere" tra le amazzoni e l'amazzone dei fornelli... da dove le hai prese?? e cmq, più che il come leggerli importa il dove metterli, facci un bel posto sui tuoi amorevoli consigli all'uopo ;-)

Andrea Mazzotta ILGLIFO ha detto...

Il post è in post produzione!
Grazie caro!