giovedì, ottobre 06, 2011

NPE PUBBLICA CORALINE DI GAIMAN E RUSSELL ovvero E' DI NUOVO LUCCA


Così come si iniziano a vedere i panettoni nei supermercati ai primi di ottobre, preannuncianti un inaspettato e  madigiàesco Natale, così  già da un paio di settimane serpeggia prematuramente tra il popolo del fumetto militante una sola parola che preannuncia il Natale dei fumettsti:

LUCCA!!!
Ebbene si signori! E' tornato il circo! 
C'eravamo appena ripresi dalla fatica del Romics, dalle polemiche del Comicon e dal caldo di Narnia Fumetto ed eccoci di nuovo in pista, con la prova del nove  per l'editoria che si occupa di fumetto in Italia
(solo io ritengo che l'espressione "editoria a fumetti" sia ridicola, forviante e sfigatissima?).

Come sarà questa Lucca? 
In primo luogo sarà la prima volta nella storia di questa manifestazione (e di quelle a venire) in cui si registrerà l'assenza di Sergio Bonelli, il padre del fumetto italiano, venuto a mancare da qualche giorno.

Qualcosa è cambiato. Non c'è niente da dire o da fare. Qualcosa è cambiato o cambierà a breve. 
E forse in cosa consiste questo cambiamento lo scopriremo proprio in occasione della cinque-giorni lucchese!

E la NPE?
Ammesso e non concesso che io e la redazione si arrivi mentalmente sani al 28 di ottobre (e non garantisco nulla) il ventaglio di proposte NPE sarà.....una maremoto di qualità!
Non ci credete?
Ok, allora seguite questo blog nei prossimi giorni e ditemi se ho esagerato.
Oggi il primo titolo. Rullo di carta e di tamburi:
Coraline di Neil Gaiman
Illustrato da P. Craig Russell.
Prezzo 20 euro
192 pp a colori
Cartonato con sovracoperta
Collana Clouds
NPE – Nicola Pesce Editore
Coraline è una ragazzina bionda quasi adolescente che insieme ai suoi genitori, amorevoli ma molto impegnati nel lavoro, si trasferisce in una grande villa. Nella nuova casa ci sono numerose stanze più una porta che dà su un muro di mattoni. Cosa ci sarà oltre quella porta? Non ricevendo le attenzioni sperate dai genitori e dai vicini, Coraline si fissa su quella stanza murata, fino a quando un giorno per magia non riesce ad attraversarla. Oltre il corridoio scopre un’abitazione identica alla sua che ospita la copia esatta dei suoi genitori. Ma qualche differenza effettivamente c’è: la nuova mamma è molto attenta e premurosa ma al posto degli occhi ha due bottoni e addirittura chiede a Coraline di sottoporsi alla sostituzione degli occhi in cambio di quella vita felice. La ragazzina, anche se trova il nuovo mondo straordinario, è spaventata da questa richiesta e torna nella sua vera casa. Ma al ritorno scopre che i suoi veri genitori sono scomparsi, e comprende che sono stati rapiti dall’Altra Madre.
Ecco che Coraline, come Alice, dovrà combattere con la follia del nuovo mondo, in apparenza meraviglioso, per ritrovare i suoi genitori e capire il valore della sua vita. Gaiman in questa storia illustrata da P. Craig Russell mescola temi appartenenti alla fiaba popolare, come la strega cattiva e il personaggio guida (per Coraline è un gatto nero), con modelli propri del mito, come la trasformazione profonda della protagonista e il rischio della propria vita o peggio ancora della propria anima per raggiungere un bene o un sapere più grande, in questo caso l’età adulta. Interessante è anche il passaggio dalla realtà all’immaginazione – simile a quello dalla veglia al sonno – che modifica i valori, la personalità e le decisioni della protagonista. La storia ha davvero numero spunti e diversi piani di lettura che la rendono adatta non solo ai più piccoli ma anche a un pubblico adulto. Dal romanzo a fumetti è stato tratto il film d’animazione in stop motion Coraline e la porta magica diretto da Henry Selick, il regista di Nightmare before Christmas ideato da Tim Burton
NEIL "NEIL GAIMAN "GAIMAN

P. CRAIG "BRACCIA CONSERTE" RUSSELL

Cartonato - Sovracoperta - Carta patinata - 192 Pagine a colori

Signori, cosa volete di più? Il sangue?

E se pensate che io abbia usato il mio colpo  migliore per impressionarvi...bè, forse avete ragione. 
O forse no.

Passate nei prossimi giorni, così che vi possa raccontare le altre uscite NPE. 
Siamo solo all'antipasto. 

Il Glifo affamato
Ps: l'autore dell'immagine che quest'anno caratterizza il poster della manifestazione, dedicata a Sandokan, è Don Maitz

3 commenti:

davide garota ha detto...

Eh beh!...Non so se era il tuo colpo migliore ma io l'ho accusato.
Ci vediamo a Lucca, intanto complimenti.

Andrea Mazzotta ILGLIFO ha detto...

Ho ancora un paio di colpi da qui al 31-12-2011.

Resta pronto e protetto.
Un abbraccio

uomoragno ha detto...

Ci vediamo al venerdì! Alla grande, come ogni anno ;-)