domenica, gennaio 01, 2012

I GLIFI DI CARTA ovvero IL MEGLIO DEL 2011 (Parte Fumettistica)



Ok, ci è andata di culo e abbiamo superato il primo step. Il mondo non è finito allo scoccare del 1 Gennaio 2012. 
Secondo alcune delle profezie catastrofiche che questi simpatici portatori di merda che sono i Maya ( che è l'acronimo Merda Autotransporter Years Anniversary) ci hanno lasciato, sarebbe potuto finire tutto al fischio di inizio dell'anno nuovo. 
E invece niente.
Maya 0 - Resto del Mondo 1. Palla al centro.
Ma non abbassate la guardia. Ci sono altri appuntamenti da tenere d'occhio, soprattutto il 24 giugno e il 21 dicembre.
Ma è presto per preoccuparsi del futuro. Pensiamo al passato, o meglio, all'anno appena passato.
E' giunto il tempo dei...

GLIFI DI CARTA
I Glifi di carta sono i premi che io attribuisco al meglio dell'anno passato e per  quest'anno avranno le forme del maestro Yoda (naturalmente fatto con la carta nella tecnica degli origami...ah, che sciccheria?).

Nota: i Glifi di Carta vengono attribuiti scegliendo tutto ciò che mi è passato per le mani, che letto o che ho visto. Perciò se è uscito il film più bello del mondo e non l'ho potuto vedere, non lo posso premiare. Certo è difficile che succ...ma perchè vi sto dando tutte queste spiegazioni? Che mi sia venuto un attacco di democrazia? I Glifi di Carta gli decido io secondo criteri miei. Punto. Se cercate qualcosa di più democratico andate in una delle coree. Quella che preferite

PARTE FUMETTISTICA

Per la capacità di assorbire totalmente l'attenzione del lettore attraverso un ritmo anomalo e incostante, motore di una narrazione surreale ma credibilissima che ghiaccia la mente dello spettatore leggente, procurando un brivido costante e per un segno che turba grazie ai giochi narrativi di ombre e luci, vince il

  Glifo di Carta per il Migliore Fumetto Italiano 

Trama di Ratigher Ed. Grrrzetic
 Per essere riuscito a ricreare il mito di Giobbe, personaggio biblico tormentato da infinite sconfitte e disgrazie ma che nonostante tutto manteneva alta la speranza e la forza morale, per avergli dato sembianze femminili, per aver ricercato con successo di riproporre la figura dell'eroina dal cuore puro che non si arrende davanti alla sfiga tsunamica (chiunque altro verso la metà del primo volume avrebbe presso un coltello arrugginito a doppia lama che quando entra lacera e quando esce strappa, pugnalando tutti a partire dai fratellini) che vanta modelli come Il Grande Sogno di Maya o Mimi e le ragazze della pallavolo vince il

 Glifo di Carta per il Migliore Serie Manga
Happy di Naoki Urasawa Ed. Panini - Planet Manga
 Per avere evoluto la fiaba in immaginario della narrazione e l'immaginario in arte attraverso il segno  vince il
  Glifo di Carta per il Volume Mainstream
Joe the barbarian di Grant Morrison e Sean Murphy Ed. Planeta De Agostini

 Per aver riscritto, evolvendolo, il concetto di super eroe, rispettando una tradizione decennale, ma seguendo un canone innovativo, sia al livello di soggetto sia al livello di sceneggiatura vince il

 Glifo di Carta per la Migliore Serie Supereroistica
Invincible di Robert Kirkman Ed. Image (in Italia Ed. Bd)
Per avermi emozionato e indotto una riflessione più duratura della semplice esperienza di lettura e per essere riuscito a strapparmi una lacrima, vince il premio

 Glifo di Carta per il Miglior Recupero 
I Kill Giants di Joe Kelly e Jim Ken Niimura Ed. Bao Publishing

Per aver restituito in una forma perfetta un capolavoro da troppo tempo non più disponibile vince il

Glifo di Carta per la Migliore Ristampa
L'eternauta di Oesterheld e Solano Lopez  Ed. 001
 Per riuscire a innovare, narrare e arricchire culturalmente  i suoi lettori senza annoiarli, ma soprattutto per essere riuscito a portare un fumetto di supereroi (Volto Nascosto-Shanghai Devil) in casa Bonelli senza che se ne accorgesse nessuno vince il

 Glifo di Carta per il Migliore Sceneggiatore
Gianfranco Manfredi
 Per aver fatto del particolare un stile, ridefinendo il concetto di dettaglio e attribuito ad ogni piccolo tratto una forma narrativa, descrittiva ed evocativa devastante, vince il

Glifo di Carta per il Miglior Disegnatore
Paolo Bacilieri
Per essere diventato un appuntamento quotidiano senza perdere l'accento dell'evento e aver portato il fresco vento dell'innovazione e del rinnovamento (una nuova satira si può ancora fare) senza dimenticare la narrazione delicata ed intimista dei pensatori che erano dati come razza estinta vince il 
 Glifo di Carta per il Miglior Autore Completo

Makkox
 Per avermi fatto eiaculare in più occasioni gli occhi con le splendide copertine della nuova serie di John Doe, vince  
Glifo di Carta per il Miglior Copertinista
Davide De Cubellis
Per aver fatto della qualità e della varietà la propria bandiera, per la costante ricerca di innovazione e la qualità degli articoli presentati (esclusi i miei) vince il
 
Glifo di Carta per il Miglior Sito di Informazione Fumettistica
Lo Spazio Bianco
 Per aver rappresentato un compagno giornaliero sempre foriero di bellezza, sorprese e arte nelle sue forme mai banali, vince il
Glifo di Carta per il Miglior Blog Fumettistico (e non solo)
Skiribilla
Per la capacità di sintetizzare senza sminuire ma in funzione di una espansiva esplosione grafica e di comunicare ribaltando i luoghi comune del segno, per l'uso competente e spregiudicato dei colori, vince
 Glifo di Carta per il Miglior Illustratore
Flaviano Armentaro
Infine due premi speciali 

Il Premio C.B.C.R. (Cresci bene che ripasso) che viene attribuito ad un autore emergente da tenere d'occhio per l'evoluzione del sua bravura va a:
Margherita Tramutoli
Il Premio A.E.I.O.U.(Autore Emergente Interessante da Osservare Urgentemente) che viene assegnato ad un autore già completo che ancora non è stato scoperto e valorizzato quando dovrebbe va a:
Valentino Sergi

Note:
1) Si, Joe the barbarian è uscito in italiano. So che in molti non se ne sono accorti.
2) Recuperate Happy. E' una serie bellissima.
3) Miglior recupero è la categoria che premia un fumetto uscito negli anni passati ma che per qualche motivo non avevo letto e che ho riletto trovandolo eccezionale. 
4) I Killi Giants è il più bel volume che ho letto questa'anno. 
5) Sfido chiunque a dire che Volto Nascosto non è un fumetto supererostico. Ci torneremo.
6) Lo Spazio Bianco non è il miglior sito perchè ci scrivo io. Ci scrivo io perchè è il miglior sito.

Con questo ultimo premio si concludono le premiazioni relative ai Glifi di Carta  2011 - Parte Fumettistica.
Più tardi o domani troverete quelli relativi ai film, serie tv, libri, arte ecce. 
Fumettisticamente possiamo giudicare l'anno passato interessante ma non eccezionale. 
Buon ristampe, buon lavoro sulla saggistica (Tunuè e Double Shot su tutti), qualche nuovo talento emergente
(oltre ai citati buon lavoro di Davide La Rosa, Vanessa Cardinali, Nigraz, Francesca Follini, Il Thunder Studio, il gruppo Teiera (raccomandatissimo), lo studio Mantis e tanti tanti altri che sicuramente mi scorderò).
Oggettivamente non è uscito nessun albo evento, che abbia segnato l'anno fumettistico. 
Vediamo il 2012 come ci riserva. Io ho tante speranze perchè so cose che la maggior parte di voi non sa. 
Ci sarà da divertirsi. Promesso.

Vi lascio con qualche immagine delle opere dei disegnatori premiati. 

Il Glifo di carta - Parte prima.
Davide De Cubellis - Cover John Doe
Davide De Cubellis - Cover John Doe

Paolo Bacilieri

Paolo Bacileri
Margherita Tramutoli
Margherita Tramutoli
Flaviano Armentaro
Flaviano Armentaro


9 commenti:

Skull ha detto...

Solo un appunto per una lista che in gran parte condivido: anche Zagor è un fumetto di supereroi, e anche più smaccato di Shanghai Devil...

Valentino Sergi ha detto...

Grazie, a questo punto dovrò darmi da fare!

Andrea Mazzotta - ILGLIFO ha detto...

@Skull: hai ragione. Però...però...ne parleremo presto.

Lario3 ha detto...

Grazie per la citazione :)
CIAO!!!

Skiribilla ha detto...

Un onore, Andrea, davvero!
Grazie mille e dai che ne vedremo ancora delle belle!

il decu ha detto...

Credo che il tuo sarà l'unico premio che ho preso e mai prenderò per queste copertine.
Quindi sono commossissimo e farò di tutto per farlo pesare nel mio curriculum.
E chi se l'aspettava di trovare a fine giornata un regalo così prezioso...

illustrAutori ha detto...

solo una domanda: che cosa vorrebbe dire "I Killi Giants è il più volume che ho letto questa'anno"...? leggi bene la frase e spiegacela ;-)

Andrea Mazzotta ILGLIFO ha detto...

Corretto. Sei d'accordo con i Glifi?

illustrAutori ha detto...

in gran parte sì, ma non sarebbe carino dire dove come e soprattutto perché... la cosa più bella sono le motivazioni! hai del talento, dovresti pubblicare per NPE... se vuoi ti do un contatto